Dott. Marco Lorenzini

Liposuzione

La liposuzione è una procedura chirurgica che consente di rimuovere efficacemente accumuli di grasso in eccesso (lipodistrofia) da vari distretti corporei. La sua azione è quella di rimodellare il profilo corporeo e quindi non deve essere considerata un mezzo per dimagrire.

Le sedi dove questo trattamento ottiene il migliore risultato sono: la regione sottomentoniera, l’addome , i fianchi, la regione trocanterica e la superficie laterale delle cosce così come l’interno delle ginocchia. Altre zone possono essere trattate, ad esempio l’interno o la superficie anteriore delle cosce e le braccia, ma i risultati possono essere meno evidenti e devono essere considerati preventivamente.

La liposuzione non è in grado di migliorare la qualità della cute e pertanto le eventuali preesistenti irregolarità della sua superficie non verranno corrette.

All’intervento residuano minime cicatrici normalmente poco evidenti. La liposuzione, soprattutto se polidistrettuale, è un intervento da eseguire in anestesia generale. Per aree ben localizzate, come l’interno delle ginocchia o la regione sottomentoniera, può essere programmata in anestesia locale.

Il risultato, anche se evidente fin dall’inizio, è in parte mascherato dall’inevitabile edema post-operatorio e dalla comparsa di ecchimosi anche estese ed è quindi apprezzabile, completamente, dopo circa 3—4 mesi. Sebbene sia uno dei più comuni e frequenti interventi di chirurgia estetica, la liposuzione non è priva di possibili anche se rare complicanze; tra queste sono da segnalare la cellulite (infezione del tessuto sottocutaneo), la flebite (infezione o infiammazione di un vaso venoso), la trombosi venosa e l’embolia grassosa. Tali rischi possono essere minimizzati se si seguono le indicazioni del Chirurgo.

E’ importante informare preventivamente il Medico dell’eventuale esistenza d’affezioni a carico del sistema cardiovascolare e della cute, di alterazioni della coaugulazione e dell’eventuale terapia farmacologica domiciliare in atto.



Prima dell’intervento di liposuzione:

  • Per la donna è opportuno non programmare l’intervento immediatamente prima o durante il flusso mestruale.

  • Informare il Chirurgo di qualsiasi trattamento con farmaci tipo: cortisonici, antiipertensivi, contraccettivi, ipoglicemizzanti, anticoagulanti, cardioattivi o tranquillanti ecc.

  • Sospendere l’assunzione di farmaci contenenti l’acido acetilsalicilico (Aspirina, Ascriptin, Bufferin, Cemerit, Vivin C ecc.) almeno 10 giorni prima dell’intervento.

  • Ridurre il fumo a un massimo 2-3 sigarette almeno due settimane prima dell’intervento.

  • Segnalare la comparsa di raffreddore, mal di gola , tosse e malattie della pelle.

  • Avvisare il medico di eventuali affezioni a carico del sistema vascolare degli arti inferiori quali varici, insufficienza venosa o pregressi episodi di trombo-embolia.

  • Acquistare una guaina od un collant a compressione graduata (120-140 denari) e/o una panciera elastica.

Il giorno dell’intervento di liposuzione:

  • Fare un bagno accurato con un buon detergente della cute e non applicare creme sul corpo.

  • Non assumere cibi ne bevande dalla mezzanotte del giorno prima.

Dopo l’intervento di liposuzione:

  • E’ indispensabile indossare giorno e notte la guaina compressiva od un collant a compressione graduata per almeno 15 giorni (secondo la prescrizione del Chirurgo).

  • Nei giorni immediatamente dopo l’intervento può comparire una certa dolorabilità giustificata dalla tipologia stessa dell’intervento.

  • La formazione di ecchimosi anche diffuse è normale e andrà risolvendosi spontaneamente nel giro di 10-15 giorni. Utilli applicazioni di creme a base di eparinoidi come Lioton o Lasonil.

  • Dopo estese liposuzioni ed in pazienti con cute poco elastica possono comparire irregolarità della superficie cutanea dovute alla difficoltà della cute stessa a riadattarsi e distendersi.

  • Talvolta possono rendersi necessari, a distanza di qualche mese, piccoli interventi di revisione per correggere eventuali asimmetrie residue.

  • Sebbene sia opportuno ricominciare a deambulare e muoversi sin dal giorno successivo all’intervento, è comunque consigliato prevedere un periodo di 10-15 giorni di relativo riposo. La completa ripresa dell’attività lavorativa e/o sportiva andrà concordata con il Chirurgo.

  • Per accelerare il riassorbimento dell’edema post-operatorio ed ottimizzare il risultato dell’intervento, può essere indicato sottoporsi a cicli di masso terapia e linfodrenaggio da programmare a distanza di 15-20 giorni dall’operazione. Evitare l’esposizione al sole o a fonti di calore per almeno un mese.

Importante: Al minimo dubbio di un andamento anormale nel periodo post-operatorio, consultate il vostro Chirurgo.